Trofeo Dario e Willy: tutto bello però...

  • Stampa

Queste sono le montagne di casa, le conosco un po' e spesso ci corro intorno. Pensavo ad una sky particolare, tosta e dura come le sky secondo me devo essere, invece mi son trovato un trail. Conosco la zona e ci sono dei passaggi molto più spettacolari di quelli che abbiamo fatto, solo la salita ultima dello Zucon ha reso tutto alquanto ostico. 

I complimenti vanno senz'altro all'organizzazione in quanto impeccabile come preparativi e pacco gara e forse capisco e in parte condivido la scelta dei percorsi piu malneabili. Pero forse un azzardo su qualche cresta si poteva stare, in fondo pensando alla corsa sulle Grigne oppure al sentiero Roma un po' più in su sulle cime intorno a Valmadrera ci poteva fare. Diciamo che mi è sembrata una sky molto corribile con le sue belle salite e suoi discesoni, niente di tecnico se non l'ultimo tratto che porta al traguardo. I passaggi e i traversi fatti rimangono stupendi come delle resto la zona. Son montagne bellissime e nonostante non siano alte prendono in alcune zone aspetti quasi alpinistici. Ed è per questo che rimane il rammarico di non aver osato un po' facendo passare la gara in punti magari più tecnici ma sicuramente più da skyrace. E nella zona qualche cresta merita il passaggio, soprattutto nei pressi del monte Moregallo o del Corno Birone. Con questo devo dire che il percorso scelto rimane sempre ottimo e la mia non vuole essere una polemica con un'organizzazione che rimane stupenda e infatti mi son divertito un mondo a girarci intorno a quelle vette. Ma essere li e salire solo sul monte Rai mi ha lasciato leggermente l'amaro in bocca.