Mercoledì, Gennaio 23, 2019

La mia prima vera maratona

verona ciaci xsitoNon sono molto convinta di fare una maratona, l’idea del ritmo costante per 42 km non mi fa impazzire.  La corsa su asfalto nemmeno ma non si può non provare. 
Non ci sono recuperi in discesa o in piano come nei trail, niente foto sul percorso, solo un tempo di arrivo al traguardo:  ipotetico,  da te prefissato “Io, speriamo che me la cavo”.

È fatta: iscrizione, treno e pernottamento, si parte per Verona.
E come si fa a non girare la città il giorno prima?     
Km e km e ore e ore a camminare, sono stanchissima, sabato sera le gambe sono a pezzi. Un pensiero attraversa la mia mente: ma ce la farò domani se sono così morta? 
Caspita! Non ho fatto il giro del letto, non ho contato le pecore e quindi ho anche dormito. Controllo di aver preso tutto,  camel bag sulle spalle e si scappa in P.zza Bra.
Tanta gente, veramente tanta, salutiamo i Runners Desio. Sabrina e Manuela, due grandissime maratonete e pacer, salutate il giorno prima con grande commozione alla loro presentazione agli altri podisti. Si va in griglia.
Lo sparo….una emozione, si cammina, non si può correre, passano un paio di minuti e si parte.
Garmin…. stranamente non è una ossessione come pensavo, si, lo guardo al passaggio di ogni km, ma seguo la scia e l’esperienza del mio pacer personale.  Raggiungiamo i palloncini delle 4 ore e vediamo com’è.
Sembra che corrano troppo veloci, il passo è più  di quello prefissato. Finché reggo, penso, proviamo; se continuiamo così si arriva prima. 
Corro bene, Ciaci ogni tanto si allontana, va davanti, poi mi affianca. Io continuo sul mio e non accelero. Siamo tutti vicini, che bisogno c’è di passarti addosso, sgomitare o di farti inciampare?  Mah! e chi li capisce?
Al diciassettesimo mi sembra di volare, troppo leggiadra.  L’unica o quasi con il mio ciuccetto a sorseggiare acqua e a mangiare miele ogni tanto. Ho provato a bere al volo, a momenti mi ammazzo. Come nelle tapasciate, ho i miei tempi. Se bevo mi devo fermare!
Al 25 esimo iniziano a farsi sentire i km, sto dietro al gruppo, tutte le donne affiancano Ferdy, il pacer, che ogni tanto raccomanda di andare piano, siamo in anticipo.
Mi ricorda qualcosa? Siiii Cesare! Le sue parole quando sto un passo avanti, ma viene naturale, come le capisco.
Continuo con la mia dose di acqua e zucchero ma al 30 esimo iniziano a farmi male le ginocchia. E inizio a rallentare, troppo male. Ma il dolore non esiste! La fatica se ne va!  Ma dove? Energia in arrivo, prendo un gel e per fortuna al 35 esimo o poco dopo c’è anche una salita in curva che mi rigenera.
Fantastico! Quello che ci voleva x le ginocchia e la testa, gli altri rallentano e io mi riunisco al gruppo.
Mi faccio forza, non penso alle gambe ma solo a…..mancano solo 7, solo 6 e arriviamo al 40 esimo. Si rientra in città e la gente dà l’ultima carica. Come il carillion….un giro di chiavetta: I tamburi che suonano, i bambini che ti danno il 5, la gente che ti urla: forza è finita! … Ciaci rallenta, al ristoro, l’ultimo, mi dice di andare, ma io sono qui grazie a lui, non importa se non arriviamo nelle 4 ore, al 35 esimo già l’obbiettivo lo avevo quasi abbandonato.
Siamo partiti insieme e si arriva insieme. Non sono qui x fare “il mio personale”, che parolone! Lo incoraggio e Ciaci non molla, riprende a correre e gli ultimi 195 metri sono i nostri, mano nella mano, corsa rilassata, lacrime agli occhi e sorriso stampato sulla faccia! Ce l’abbiamo fatta, finisher! Tagliamo il traguardo e  l’orologio segna 4h00’25”.

Commenti  

 
# ste 2016-11-23 10:42
bravissima!!! vedrai, ne farai altre!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tornitower 2016-11-23 17:01
Bella cronaca, grazie !! era da un po' che non venivano pubblicate le nostre storie di corsa, mi mancavano. Complimenti per la tua prima maratona
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nonno 2016-11-23 22:25
Grande Enzina bella anche la cronaca
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mara 2016-11-24 10:19
Caspita Enza bravissima!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ENZA 2016-11-24 23:48
Grazie è stato bello e molto emozionante.
Gara ed emozioni diverse dal trail.
Rifaremo sicuramente, aspettiamo di leggere la Firenze Marathon, in bocca al lupo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# marco maffeis 2016-11-25 13:12
complimenti...s uper maratona e bellissimo racconto!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna