Mercoledì, Gennaio 23, 2019

MARATONA DI FIRENZE: STORIA DI UN PACEMAKER ABBANDONATO.

Dopo Budapest mi ero ripromesso di riposare quindici giorni; per intenderci: niente ripetute o lavori strani, per poi ripartire ad inizio dicembre con la preparazione per Salsomaggiore.

E invece no, mi lascio convincere da Max ad iscrivermi a Firenze per portare il debuttante Mao a chiudere la sua prima maratona in tre ore e trenta.

Oltre me, Max e Mao, sono della gara Iugi, Izio, Carlos e solo come supporter al seguito, perché ancora acciaccati o fuori forma, il nostro Ale ormai indispensabile per le nostre trasferte in qualità di guida turistica e il nostro grande preparatore/allenatore Vava.

Dopo un sabato freddo e piovigginoso, la domenica, ci ritroviamo alla partenza con un bel sole e soprattutto con un cielo limpidissimo che ci offre dei paesaggi fantastici, sia lungo l’Arno, che in città.

Si parte alle 9.15, io e Mao nella gabbia dei debuttanti (dietro di noi solo i camioncini della monnezza), una gabbia più avanti Carlos che indossa il maculato, mentre Max, Iugi e Izio più avanti nel settore delle tre ore/ tre ore e trenta.

Ecco la cronaca chilometro per chilometro:

Start: Partire così indietro non mi è mai capitato e devo dire che è un bel casino. Davanti a noi tante chiattone e tanti tapascioni, mi chiedo  come fanno ad avere il certificato medico di idoneità sportiva!

Iniziamo a correre dopo ben cinque minuti dallo sparo e ci troviamo subito a superare gente con un ritmo di  sette minuti al chilometro. E’ veramente dura.

Km 1,5: mi sembra di sentire una scossa di terremoto: no, no, è solo Mao, che, dietro di me, sgambettato da un polacco, si trova a terra dopo una rovinosa caduta. Dopo un sommario inventario fatto in corsa, si deve solo leccare molte escoriazioni ma nulla di rotto. Lo vedo nervoso, certo che per lui non è un bel battesimo.

Km 5: si continua a correre intruppati nella folla dei tapascioni sui marciapiedi o sopra la aiuole, facendo fatica a tenere il ritmo dei 5 al chilometro. Visto la mia esperienza capisco subito che stiamo spendendo un sacco di energia per via dei continui scatti e frenate. Mao è sempre nervoso e spesso vuole tenere un passo troppo elevato.

Km 10: entrati nel parco, anche se i chiattoni davanti a noi non sono finiti, Mao si tranquillizza: teniamo un passo di 4,53/ 4,57 al chilometro; la proiezione alla mezza è di un’ora e quarantaquattro minuti: perfetto.

Superiamo Izio, partito 5 minuti prima: non capisco se stia correndo una maratona o cercando funghi.

E’ veramente lento, è partito con i top e si ritrova subito con gli stop. Si ritirerà davanti all’albergo alla mezza. Deve rivedere molte cose se vuole tornare ai tempi di una volta. Scarso, voto 3.

Km 17: Una volta usciti dal parco, si passa una prima volta dal centro. Folla immensa e incitamento dei nostri supporters; il ritmo è sempre il solito, Mao è ancora bello in faccia.

Passaggio alla mezza: 1,48,30 circa. Ripeto: perfetto. Inizio a rendermi conto che Mao non ne ha, con questo ritmo,  per un’ altra mezza. Rimane sempre tre/cinque metri dietro a me. Calo un po’ il ritmo facendo l’ elastico in modo che possa rientrare.

Km 25: Mao non è più così tanto bello. Siamo sui 5/5,10 al chilometro. E’ sempre in scia distanziato di cinque metri,  vedo che succhia un gel e gli passo una bottiglia d’acqua. Dal respiro capisco che è in affanno.

Km. 30: Al ristoro trovo Iugi, che partito come un missile, come da pronostico, salta letteralmente per aria.

A Busto ha fatto fatica a tenere i 4 e 30 e ora pretende, a quindici giorni, di fare una maratona a 4 a 20!

Non ho parole, voto: senza voto.

Mao è a cento metri; ha calato di molto il suo ritmo. Non me la sento di camminare/corricchiare per gli ultimi dodici chilometri e poi ne ho ancora e forse potrebbe arrivare anche il mio personale dell’anno. Sono cosciente che abbandonando il compagno sarò criticato, ma i patti erano di chiudere in 3 e 30. Approfitto di Iugi e visto che lui non ne ha più mi raccomando che almeno accompagni Mao per gli ultimi chilometri.

Km 36: dal 30 al 36 scendo a 4 e 40 e al 36 spallo il “nonno”, anche lui finito e quasi morto. Si è incaponito a seguire i palloncini delle 3 ore e quindici e finisce miseramente la benzina alla mezza. Tanta esperienza, poca crapa. Voto: 3 Lo saluto con la manina, lui bofonchia qualcosa ma non capisco un cazzo. Vado troppo veloce.  

Km 38: mi accorgo che non ne ho più. Troppo veloce il passaggio dal trentesimo al trentottesimo e poi pesano sicuramente i primi quindici chilometri corsi a scatti.

Km 42,195: chiudo con il solito tempo. Ho camminato molto negli ultimi chilometri anche perchè condizionato da un runner che vedo per terra privo di sensi all’ultimo chilometro.

Mao chiuderà la sua prima maratona in 3 ore e quarantadue minuti. Considerato che nelle ultime settimane si è potuto allenare poco o niente per un infortunio direi che sicuramente è un ottimo tempo per un debuttante. Sono certo che alla prossima farò fatica a stargli davanti. Voto: 9.

Carlos, infine, l’ho visto solo sul Ponte Vecchio al sabato e, come dicevo prima, in partenza. Grande pb e complimenti;  d’altronde il giorno prima mi sembrava molto in forma e già in tensione pre-gara.  Addirittura parlava di 3 e 30. Voto: 10

Per finire (ho già scritto troppo) credo che la maratona di Firenze sia una delle migliori al mondo: grande folla che ti accompagna per quasi tutta la gara e un magnifico percorso anche se non filante. Voto: 10

Alla prossima

Commenti  

 
# iugi 2013-11-27 10:31
il solito cazzaro mai partito a 4.20 ma a 4.40 a busto mi dispiace ma io il 4.30 l'ho retto e ti diro' saltato si ma per altri motivi e tu perche' nn rispetti i patti CIABATTA
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nonno 2013-11-27 10:45
il peggior pacemaker abbandonare al suo destino mao.....a proposito io almeno ci provo non vivo di ricordi molto lontani lontani
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tornitower 2013-11-27 10:53
VITTO sei proprio un bastardo dentro, ma come si fa a lasciare da solo un compagno di squadra alla prima esperienza in un momento di difficoltà !! Mi ricordi quel capitano che lascia la nave che affonda prima dei passeggeri !! Comunque complimenti, tutti cerchiamo di tapparti la ciabatta, ma alla fine i fatti spesso ti danno ragione !!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mac69 2013-11-27 11:23
Citazione tornitower:
VITTO sei proprio un bastardo dentro, ma come si fa a lasciare da solo un compagno di squadra alla prima esperienza in un momento di difficoltà !! Mi ricordi quel capitano che lascia la nave che affonda prima dei passeggeri !! Comunque complimenti, tutti cerchiamo di tapparti la ciabatta, ma alla fine i fatti spesso ti danno ragione !!

Ben detto Davide lo chiameremo ScheVittorino
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nonno 2013-11-27 11:34
allora giovedì ci sara il processo per abbandono compagno
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mac69 2013-11-27 12:22
GIUDICE mAPO CHE SE NE INTENDE DI ABBANDONI
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# antonio74 2013-11-27 11:59
non posso mancare!!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ste 2013-11-27 15:32
per l'occasione ci sarò anch'io!!!!!
Brutto Vittorino! non si fa così!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mao 2013-11-27 22:02
Comunque grazie a tutti...mi sono tanto divertito!!! Si, sono stato abbandonato al 30k, ma era dal 25k che mi sentivo in colpa di tenere legato un leone che ruggiva (Go Vitto Go).....per Vs info caviglia dx dolorante e gonfia....uffi!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Karlo 2013-11-27 23:51
Bella cronaca Vitto, peccato solo lo squallido gesto dell'abbandono. .. Voto: meschino
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nonno 2013-11-28 11:16
conclusioni voto per vitto = 0
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# lele 2013-11-30 17:52
Vito Bellissimo Articolo .... ho L'influenza e nn ho potuto venire Giov. al Bar ....ma ti dico ora che sono però d'accordo con mac69 .... hahahaha comunque complimenti x il tuo risultato e x quello del tuo compagno alla sua prima maratona! Ma gli altri invece; come ho già scritto a Max ... che cosa anno combinato il Sabato sera ....hahahaha... . :lol:
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Garosio 2013-12-02 17:50
Già nel paragrafo START ero piagto in due ... mi metto tra quelli che hanno il ceritifcato medico per miracolo ....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna