Lake garda 30+5 km eh dove essere un allenamento!

  • Stampa

“andiamo alla Garda marathon e facciamo un allenamento” queste sono state le ultime parole famose di Davide quando al termine della Stralugano abbiamo deciso al volo il nostro programma di preparazione alla maratona. Eh così eccoci all’appuntamento alle 5.45 al buio pronti per partire in direzione Malcesine, ho sonno faccio fatica a stare sveglio, anche questa volta è stata una levataccia, ci fermiamo a bere un caffè mi riprendo e così la mia parlantina diventa più sciolta.

Fa giorno arriviamo a Malcesine in fretta e furia consegniamo le borse con il cambio, perché i camion partono per Torbole, parcheggiata l’auto ci cambiamo e ci dirigiamo al municipio ci mettiamo in coda nell’unico bagno disponibile, e qui inizia la giornata delle code, altrochè Stralugano, troviamo Alessandro, lasciamo passare gli atleti impegnati nella 15 km, dietro di noi alcuni triatleti tedeschi……..mah che cosa gli danno da mangiare! 1.96 per 100 kg di muscoli che esplodono nelle magliette, sarà mah ad alcuni Desio runners la maglia tira solo sulla pancia….

Ci indirizziamo verso la partenza Alessandro si porta davanti io e Davide ci attardiamo dietro, la nostra strategia correre tranquilli fino al 30 esimo e poi allungare altri 3 o 5 km, corriamo sopra i 5.00 con calma e risparmiamo le energie per la maratona.

Dopo i primi 2 kilometri superato il traffico acceleriamo 4.45, 4.30….ci sono tanti atleti di nazionalità tedesca ed un nutrito gruppo di sudafricani, con il fisico più da giocatore di rugby che da runners, per superarli dobbiamo girargli intorno.

Il percorso si snoda lungo lago il tempo è grigio e nuvoloso, si alza un vento gelido contrario, è un continuo sali scendi, Davide allunga sulle salite ed accelera in discesa, io lo richiamo quando andiamo un po’ troppo forte, Tornitower dice che non si sente in forma mah si vede che ne ha di birra oggi. Così corriamo insieme fino al 15 km, Davide fa il passo, recuperiamo il tempo perso in partenza, la media è buona 4.57 al ristoro rallento Davide si allontana e rimane là davanti a 100/200 mt. Proseguo con il mio passo e lui si allontana. Proseguiamo fino al 25 km superata l’ultima salita incomincia la discesa verso Torbole, si forma un gruppetto con un triatleta tedesco il passo è buono, arriviamo in paese l’ultimo tratto ed ecco l’arrivo, un’occhiata al cronometro, mi sento bene decido di proseguire,  mi disseto e riparto, corro lungo lago incrocio gli atleti mi guardano straniti, il passo è buono 4.56, raggiungo il 28 km e ritorno verso l’arrivo, supero tutti, il garmin segna 35.450 km passo 5.03 buon allenamento. Eh adesso inizia l’avventura ci rechiamo agli spogliatoi…una tenda al freddo, le docce del camping, poche tutti in coda ed alla fine la sorpresa dobbiamo aspettare il traghetto per 2 ore su una panchina al freddo, e dopo una lunga attesa sul pontile, saliamo su un vaporetto che impiega un’ora per raggiungere Malcesine.

Una bella giornata, una gita più che una corsa, visto che siamo stati impegnati per 13 ore per correre 2.30 !

Grazie Davide per la compagnia e per aver sopportato le mie chiacchiere.  Alla prossima.