Domenica, Ottobre 22, 2017

Purtroppo non e’ sempre domenica! Fenomenologia della Monza – Resegone 2017

monzresxsitoEd anche la Monza Resegone 2017 e’ fatta!   Max, Mario ed Io pensavamo ad un risultato diverso  ma alla fine bisogna accettare il verdetto , un po’  amaro come in questo caso, della realta’. Siamo arrivati  alla capanna Monza un po’ scornati, ci aspettavamo di fare meglio visto l’impegno per la preparazione, ma comunque soddisfatti perche’ Mario , malgrado tutti i problemi che ha avuto ( ... maledetto il perfido Resegone !) ha letteralmente stretto i denti  e ci ha convinti a salire  .Io pensavo che ormai , dopo essere passati  ad Erve con Mario in grande dificolta’ fisica ,non ne valesse piu  la pena. Mario invece ha detto ” siamo arrivati qui ed adesso vado comuque su”, sara’ stato anche fisicamente in crisi ma la determinazione era ncora intatta .Mentre Max ci ha ricordato che lo facevamo anche e soprattutto per il Banco Alimentare e dovevamo salire per rispetto  a tutte le persone che ci hanno aiutato nella nostra raccolta fondi .  Grande Max!

Ci abbiamo messo  5H 23’ , e  possiamo dire con orgoglio “ mi lu fada” !

Ho riflettuto su questa gara,  strana ed affascinante ! Noi podisti amatori  siamo per natura portati ad essere individualisti , corriamo da soli ed abbiamo in mente di battere il nostro PB piu’ che gli altri concorrenti.  Ci hanno insegnato che  allenarsi per  fare i 1000 m o la maratona sono due cose molto diverse e richiedono  di effettuare dei lavori specifici. Sappiamo che andare in montagna e’ un modo di correre quasi all’opposto di chi corre in linea sul piano .

Eppure la Monza Resegone sembra andare contro  tutti questi dogmi: si corre insieme in trio  e se uno salta , non ci sono  santi , il team salta ! Come allenarsi per la Monza Resegone ? chi lo sa veramente cosa si deve fare? , io ne  ho fatte 4 ed ogni volta mi domando se sono allenato a sufficienza. Mi piace correre sul piano , ma quanto sono scarso sul pra di ratt lo so solo io!

Per me e’ un Triathlon della corsa, 3 corse in una . Forse questa e’ la vera bellezza di questa gara , non sia mai come andra’ e cosa potra’ succedere  fino a quando non ci sei dentro e cominci a salire da Caloziocorte verso Erve!

Quindi   complimenti e grande rispetto per tutti quelli che partecipano alla Monza Resegone: non ci vuole solo la gamba , ma soprattutto il cuore  e volonta’ per arrivare !  

Due parole sulla nostra raccolta fondi. Abbiamo raccolto ad oggi piu’ di 1000 euro , grazie a tutti quelli che ci hanno aiutati fino ad ora !

Terremo il sito aperto ancora per qualche giorno . Se qualcouno volesse  ancora contribuire questo e’ il link

  https://www.retedeldono.it/it/iniziative/fondazione-banco-alimentare-onlus/giancarlo.pavan/monza-resegone-2017-challenge

Commenti  

 
# antonio 2017-06-19 21:10
Grande rispetto per il terzetto dei ve..... (posso permettermelo siamo della stessa classe)
grande Mario che non ha mollato e Max e Giancarlo per averlo incoraggiato, ma soprattutto bravi per l'iniziativa!!! !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tornitower 2017-06-20 14:29
Bel racconto, che sintetizza bene le difficoltà e il fascino di questa gara. Mi hai fatto venire voglia di rifarla, speriamo di poter esserci l'anno prossimo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# marco maffeis 2017-06-20 21:18
Complimenti giancarlo per la tua iniziativa e per la cronaca.
Solo chi si allena duramente per un obbiettivo e poi non lo raggiunge può capire il vostro momento....
Bravi ad aver stretto i denti e aver concluso la gara
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

gmail login