Mercoledì, Gennaio 23, 2019

Mo.Re., un bel viaggietto

Mo.Re 2017 Un bel viaggietto che inizia quella sera al bar quando, per "distrazione", ti siedi al tavolo del Maffo; e ti ritrovi iscritto alla Monza-Resegone 2017 con Matteo e non si sa ancora con chi come terzo. Sarà Izio, che di questa corsa ne ha fatte tre.
Perchè tu quella gara la vuoi fare, eccome se la vuoi fare!
Perchè per te è un mito da quando da piccolo sei andato a vederla a Calolziocorte con gli amici di papà che correvano per il Cai Lissone, il Marietto, il Ramazzoti,... Un qualcosa di inavvicinabile.
Matteo insiste da mesi, ma tu hai il timore che la schiena ti blocchi la preparazione come già successo per la prima maratona nel momento clou. E quindi non gli hai mai detto di sì.
Ma la schiena sembra dare meno fastidio, quindi il rischio sai che si può prendere, anche se fai "finta" che non è così.
Ti sei avvicinato alla corsa non da molti anni, ma ora il tuo corpo sembra essersi un po' trasformato per adattarsi a questo sport; è per questo che sei fiducioso che la schiena non ti impedirà la preparazione.
Maffo sul foglio delle iscrizioni scrive la seconda squadra RD: Villa,Brivio,... e tu non fai togliere il tuo nome, perchè ti serviva solo una piccola spinta per iscriverti.
E allora ti viene da dire "Devo andare a casa! (altro che un'altra birra)", perchè adesso non si scherza più, adesso ci si deve preparare sul serio.
E qui inizia il viaggio di preparazione alla gara!
Hai già iniziato a fare un po' di salite, con il Monte Barro.
La Mo.Mot a cui sei già iscritto da un po', diventa una gara di allenamento, un lungo, ma anche per arrivare lì, occorre un bel allenamento; non vuoi affrontare la gara in modo approssimativo. Non esiste "saltare"!
E qui entrano in gioco in compagni di corsa, con il giro "Monza-Resegone di Iugi" per la brianza; Montevecchia il mercoledì sera , con con Matteo, Lacri, Clod, Fabio Mariani, Gilberto ...e poi Piccolotto, Paolo Bompieri, Carlo Mussi, Antonio Cardillo e scusate se non rammento qualcuno. A spingere su per le salite della Brianza, vedendo che in salita di volta in volta vai sempre meglio.
Un paio di mezza (Lecco e Cernusco S/N), con tempi molto vicini al personale fatte abbastanza agevolmente. E in cui hai dato una mano a qualcuno a fare il personale (anche se non ci credo, il personale uno lo fa perchè è merito suo!)
E cominci a vedere che negli ultimi allenamenti sei vicino a runners più veloci di te!
Quindi la fatica, le salite spingendo anche con le gambe che chiedono pietà, pagano! Quindi ci sei!
...e ti sei divertito, perchè hai corso con gli altri, gente tosta, gente che non molla, gente che ha scritto sul proprio profilo "non smetto quando sono stanco, ma quando ho finito" per internderci.
Poi arriva la Mo.mot conclusa nonostante il caldo senza crampi e problemi particolari (che su altre gare dall'impegno simile si erano presentati), corsa con Matteo che in salita fatica, ma va avanti e chiudiamo bene (per noi)!
E quindi il lungo da 4 ore lo abbiamo! Ora dobbiamo solo rifinire e mantenere!
Comincia a fare caldo, negli ultimi allenamenti.
La settimana delle Mo.Re è veramente calda e afosa, se sabato è così sarà veramente dura! E sono preoccupato per questo!
Ma venerdi sera il Resegone ci manda un suo segnale sotto forma di vento da nord, che ci dice che domani si può correre, non sarà facile, perchè non lo deve essere, ma lui ci mette nelle condizioni di farlo bene se siamo preparati; e infatti il sabato fa caldo, ma quando respiri capisci che l'aria ti da ossigeno a differenza dei giorni scorsi.
E quindi sabato 17 giugno siamo a Monza all'Arengario pronti per partire. L'attesa è lunga, ma un ad un certo punto ci mettiamo in fila al via e in un attimo partiamo.
Corriamo bene, tranquilli ...Monza, Villasanta, Arcore sempre dritto. Manteniamo un ritmo costante come ci eravamo prefissati, siamo sui 5'40".
Clod e la Lacri ci "scortano" in macchina e ogni due, tre chilometri si fermano e li ritroviamo pronti a passarci i rifornimento che abbiamo preparato
Non guardo i chilometri che passano sull'orologio, sto solo attento che l'andatura sia quella stabilita. Fa caldo, ma c'è un leggero venticello, che ci tiene abbastanza freschi, ma comunque beviamo molto ed è necessario.
Qualche discesa dopo Merate ci permette di "riposare" un po'.
Fino a circa i 25 km, le gambe vanno quasi da sole, poi comincia a farsi sentire la fatica e quindi ci vuole un po' più di concentrazione per mantenere il ritmo. Ma ci riusciamo bene.
Manca poco a Calolziocorte e la media è di 5'"45, ottimo meglio di quanto mi aspettassi.
Quando a Olginate si gira verso CalolzioCorte, anche se abbiamo rallentato un po' sappiamo che ci siamo, stiamo bene tutto sommato, ed abbiamo un buon margine per il cancello di Erve. Ce la facciamo sicuro!
Qui superiamo diverse squadre in difficoltà, noi andiamo ancora bene. Abbiamo corso con intelligenza e eravamo preparati!
Anzi Matteo ne ha ancora da vendere! Vede due ali di folla dove c'è un bar, e si mette a correre 20" al km più veloce, forse pensa che c'è un traguardo volante!
Adesso si inizia a salire, dopo le prime scalinate abbiamo la nostra seconda scorta che ci aspetta, Marcello, Cristiana e Katiuscia, con il cambio. Indossiamo la termica e cambiamo la maglia e da qui salita fino in Capanna.
Proviamo a correre un po' e camminiamo per la maggior parte del tragitto e arriviamo al fatidico cancello. Ci stiamo alla stragrande!
Dopo il primo pezzo di mulattiera inizia il Pra' di Rat. Dopo 35km circa è tosto, ma piano piano con fatica saliamo. A metà circa sono stanco e decido di prendere un gel, anche se ho paura per lo stomaco. Gel doppia caffeina, mi riprendo e salgo quasi come se non avessi i chilometri precedenti nelle gambe (tanto che in Capanna, mi viene di correre il pezzettino in salita per ritirare lo zaino).A saperlo prima che bastava un gel per andare forte!
Arriviamo finalmente alla bocchetta, dove ci dicono mancano venti minuti, dopo altri dieci minuti ci dicono mancano venti minuti, e dopo altri 5, ci dicono mancano venti minuti ...ma vaf...
Ma si cominciano a sentire le voci, e ad un certo punto vediamo la luce del rifugio venti metri sopra a noi. Siamo arrivati!!!
E qui, in Capanna, la conclusione del viaggio durato alcuni mesi; in cui ci siamo accompagnati con tante persone, con cui abbiamo faticato insieme, diverse gare e allenamenti. Ridurre il tutto a solo il giorno della Mo.Re., sarebbe un peccato!
Se non ci fossimo arrivati in cima ci sarebbe bruciato sicuramente, ma il percorso intrapreso sarebbe comunque rimasto!

Commenti  

 
# mac69 2017-06-19 08:26
Grandi ragazzi siete stati famtastici
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rds9 2017-06-19 09:45
Complimenti , bel racconto e bella squadra.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tornitower 2017-06-19 10:06
Bel racconto e gran bella impresa !! Grandissimi !!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Garosio 2017-06-19 10:16
Bella cronaca, bel viaggio, anche di vita come scrisse uno dei tuoi compagni per la prima Maratona.
Bravi !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# matteo 2017-06-19 11:12
Io non posso che dire GRAZIE A WALTER E MAURIZIO!!!! Si, ho spinto io Walter ad iscriversi...ma è stato poi lui a spingere me sulle salite!!!! Per MAURIZIO non ci sono parole, persona splendida ed umile come poche!!! Mi hanno regalato un sogno! Sarò lento, sarò scarso, sarò un tapascione, non sarò mai un TOP....ma io lassù con WALTER e MAURIZIO ci sono arrivato!!!! STOP!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# 3tofane 2017-06-19 11:23
La MoRes non è una gara, piuttosto un percorso che inizia con la sua preparazione e, a differenza delle altre competizioni, non termina perché rimane dentro. Provare per credere!
Bravissimi, complimenti a ciascun componente della terna!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# clod 2017-06-19 15:12
Bravi Ragazzi!!! Anche quest'anno la "mia" squadra è stata ben scortata e ben supportata, ed è arrivata in cima come da programma. Una bellissima cronaca, Walter, ti ricorderai di questa fatica ma soprattutto della impagabile soddisfazione degli ultimi 10 metri sotto il traguardo con Matteo e Maurizio,belli freschi come un'unica squadra!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# walter 2017-06-19 20:18
Sì, mi ricorderò della fatica, e mi ricorderò di Clod che bello sereno ad una delle soste si mangiava un pacchetto di Fonzies GRANDE!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# clod 2017-06-19 21:25
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# clod 2017-06-19 21:27
Voglio la foto, chi la fatta?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Patane 2017-06-19 19:34
Bravi Bravi Bravi !!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# antonio 2017-06-19 21:07
Bravi ragazzi, che emozione leggere la vs cronaca,mi avete fatto rivivere tutte le emozioni di un anno fa,sarà un ricordo indelebile soprattutto per il legame che avete creato nella vs squadra. E' stato un piacere fare qualche km con voi durante la preparazione.Da vide
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# marco maffeis 2017-06-20 21:10
Complimentii ragazzi...avete fatto una bella gara..!!!
walter ultimamente eliminati i problemi fisici hai fatto un bel miglioramento.. .continua così che hai ancora grossi margini...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna