Mercoledì, Gennaio 23, 2019

Keep going...and get the job done!

Finalmente sono riuscito a finire una maratona sotto le 3H 10’! Era dallo scorso anno , quando ho fatto 3H 11’ 01 che aspettavo questo momento ! Quando avevo fatto questo tempo a Ferrara mi ero si rallegrato per il PB ma mi era rimasto un che di amaro in bocca per non essere entrato nei 3 H 10’ .... pochi secondi che non fanno la differenze dira’ qualcuno (mia moglie !) ma per me il 3H 10’ era come una soglia magica... come si dice una soglia psicologica! Che poi se uno ci pensa bene siamo sempre alla ricerca del nostro limite (il PB) e poi quando lo si raggiunge si celebra per poche ore e poi di nuovo si comincia a pensare a come migliorarsi ed alle nuove sfide. Strano l’essere umano, condannato a non essere mai contento ed ad andare sempre oltre il proprio limite ( piccolo o grande che sia). Mi viene in mente il mito dell’eroe greco che si erge contro il destino e lo combatte anche se sa’ gia’ che sara’ sconfitto e in questo sta’ la sua gloria: questo siamo noi sempre alla ricerca del nostro limite che pero’ in qualche modo e’ sempre piu’ in la’ e non lo batteremo mai fino in fondo!
Ok, , basta riflessioni filosofiche, e’ tempo di raccontare cos’e’ successo domenica a Milano.
Quando mi sono svegliato ed ho guardato fuori , la mattina si presentava uggiosa ed umida con qualche goccia di pioggia ma comuque fresca ! Mi sono detto sara’ pure una maratona bagnata ma almeno non mi prendero’ la brasata dell’altra volta quando ,per il caldo, al 37 mo sono letterlamente scoppiato!
Arrivo in zona partenza e trovo subito qualche volto amico, dei runners di Seregno con cui corro ogni tanto e vado a fare la Cortina Dobbiaco. Incontro anche un gruppetto di RD , gia’ carichi per la gara. Caffe’ insieme e discussione sulla gara , come al solito. Incontro Paolo Nava , che da quando ha fatto la dieta per me e’ Paleo Nava, dalla dieta che ha fatto, e spero si possa correre insieme. Purtroppo lo vedo tutto incerottato , se ne parla per la prossima volta!Riprenditi presto!
Andiamo alla partenza e li incontro Giovanni Fiumeni , RD di fresca data, che sara’ pacer delle 3 H 10 e mi aiutera’ moltissimo durante la gara. Incontro anche Diana con un cui ho corso la Terre Verdiane e ci proponiamo di correre insieme, Lei vuole stare sotto le 3H 13 per battere il PB di Paolo....
Pronti via e sono subito per terra! Dopo 200 metri dalla partenza un altro podista inciampa sul mio piede ed inavvertitamente mi manda gambe all’aria! Panico , cado , perdo gli occhiali (che nerd!) e per un momento ho paura di essere calpestato dal gruppo che arriva! Mi rialzo subito e riparto affiancato da Diana che mi chiede se sto’ bene. Faccio un veloce check, ho male ad un fianco , qualche escoriazione alle ginocchia ma soprattutto ho le mani piene di gel. Nella cadura i gel che avevo nei guanti si sono rotti , evitando problemi alle mani , ma adesso sono tutto appiccicato! Butto via tutto e cerco di concentrami sulla corsa. Soprattutto penso ai gel che non ho piu’ ma come scoprirete poi l’angelo custode esiste e procura i Gel!
La prima parte della gara si svolge nel centro citta’ , un po’ tortuosa, con molto pave’ e rotaie del tram , cerco di stare attento per evitare di cadere ancora . In zona Fiera vecchia il percorso diventava piu ‘ filante e soprattutto si passa vicino al punto ristoro gestito dai RD . Quando passiamo si alza un tifo da stadio - veramente grazie – un supporto psicologico ed un’allegrezza che ci portiamo nelle gambe almeno fino al passaggio della mezza. E qui entra in gioco Marco Maffeis: come ricorderete ho perso i miei Gel :al ristoro vedo Marco che ha in mano un gel e appena gli faccio cenno me lo passa , bene per il momento abbiamo un po’ di boost!
Ci siamo ormai allontanati dal centro , oltre San Siro : sempre molta gente in strada , nessun strombazzamento dagli automobilisti ( strano per il milanese inbruttito ...) . I pacers nel frattempo si sono un po’ sfilacciati e quindi il capo pacer si preoccupa di ricompattare il gruppo , questo pero’ ci fa’ andare un po’ a strappi, non il massimo. Forse per questo dopo il 26mo KM non riesco piu’ a vedere Diana, l’ho persa e non mi riesci piu’ neanche di aiutarla. Diana, veramente mi dispiace... me ne fossi accorto prima avrei cercato di farti mantenere il ritmo . Comunque ho saputo dopo che Arrabito arrivato dalle retrovie come un fulmine ti ha aiutato a gestire e superare la tua crisettina. Siamo ormai alla fase finale : superiamo i 30 KM e da qui in poi si comincia a far sul serio e si capisce se ne hai nelle gambe e nella testa. Poche settimane fa’ a Brescia in questa fase ho perso un po’ di confidence e ho rallentato, oggi cerco di rimanere concentrato , prendo come riferimento Giovanni e tengo la linea dei pacers .Passaggio al 35 Km , punto di ristoro RD , altra grande ovazione e altro gel da Marco, ancora grazie .
Sto bene, non fa’ caldo e quindi comincio a pensare di partire a pochi KM dalla fine per incrementare il bottino ed andare sotto le 3 H 10. Arriva il 39mo KM , decido di allungare... piano piano ma allungo . Mi stacco dal gruppetto, adesso sono solo con le mie gambe e cuore. Arrivo alla base del ponte che porta a Porta Venezia , cerco di accellerare e dare tutto quanto in corpo. Ultima curva a destra e poi l’arrivo a 100 metri . Vedo il disply del tempo ufficiale, appena passate le 3H 9’, mi rendo conto di aver fatto il mio PB , chiudo a 3 H 09’08’’9 . E’ Fatta, job done!
Mi fermo dopo il traguardo a ringraziare i pacer e Giovanni , mentre non vedo acora Diana. Sapro’ poi che chiudera’ in 3h 14’ poco sopra il PB di Paolo. Grande risultato Diana! Ti prometto che la prossima si fa’ tutta inisieme e si fa’ 3 H 12 almeno!
Ancora un grazie particolare a Marco senza il quale come avrei fatto a procurarmi i gel ! Grande Coach!
Giancarlo

Commenti  

 
# tornitower 2017-04-05 13:30
Complimenti Giancarlo, gran bella prestazione e soprattutto gran bella testa, si perché ci vuole proprio una gran tenacia e determinazione per migliorarsi di continuo e in modo cosi importante come hai fatto tu, dalle tue prestazioni sembra che ringiovanisci ogni anno !!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mara 2017-04-05 18:32
Giancarlo, sei stato STRATOSFERICO!! !!
Immagino il panico quando ti han fatto cadere! meno male che non ti hanno rotto gli occhiali. Perdere la concentrazione sarebbe stato facile, complimenti!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# marco maffeis 2017-04-14 09:11
Grande giancarlo!!
bellissimo racconto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Patane 2017-04-19 13:30
Giancarlo ...le moglie sanno solo brontolare e Marco non è un angelo, piuttosto è un diavolo...citan do l'eroe greco hai pensato a me? la Diana? si,merita di essere sostenuta...Bra vissimo!!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna