Mercoledì, Gennaio 23, 2019

Skyrace della Rosetta

 

Skyrace della Rosetta 

Domenica 9 settembre va in scena la prova finale del campionato italiano skyrunning in quel di Rasura, paesino arroccato in Val Gerola poco sopra Morbegno .
Parto da casa alle 6.30 forse un po' presto visto che alle 7.30 sono già in loco !
Come prevedevo si respira un aria " particolare " quella del grande evento e soprattutto quella dei grandi atleti.... Certo non è la prova mondiale di Premana ma il tremore alle gambe si avvicina molto!! Ritirato il pettorale comincio a scaldare le gambe in attesa della spunta e della partenza .
Ci siamo ! Vengono chiamati i top della gara ma si sono dimenticati di me....nulla parto e attacco da dietro Ahhhh bella questa !!!! Partiti ...neanche tempo di scaldare i "garoni " subito salita abbastanza impegnativa . Per i primi due km riesco a tenere un buon ritmo di corsa ma poi devo cedere al passo . La salita è costante non molla mai , fatico ,sento che le gambe non sono le migliori ma stringo denti ! Si sale fino alla località Combanina poi finalmente si può tirare il fiato ma giusto il tempo di buttare giù un gel e ricomincia la salita che mi porterà all'alpe Stavello quota 1940 . Dopo lo scollinamento discesa fino alla Baita del Ven dove ricomincia la ripida salita sotto il sole verso la cima Coppi della gara , la Rosetta quota 2140 . Fin qui ho fatto davvero fatica ma mi sembra di stare ancora bene .... In cima arrivo correndo  caricato dalla gente che mi incita .... vai Ivan che adesso è tutta discesa  mi grida lo speaker!! Parole sante . Discesa subito impegnativa che di colpo mi porta ai 1700 ma ai me è proprio sul terreno a me più congeniale che cominciano forti dolori ai piedi ! Mi sembra di avere il fuoco sotto ... Le unghie , che non ho più , mi  fanno un gran male  adesso si  che la facenda si fa tosta. Per fortuna trovo un tratto pianeggiante dove riesco a " riposare " un pò i piedi ma sò che ci sarà ancora parecchia discesa per andare all' arrivo .Ricomincia  la discesa e il mio calvario,  tanto che ad un certo punto non resisto più al dolore e decido in tratto molto pendente di fermarmi . Sono demoralizzato è la prima volta che devo mollare, per di più in dicesa .
Cerco di caricarmi da solo e mi faccio forte del fatto che l'ultimo km sarà ancora salita e le gambe hanno ancora da dare .Finalmente la salita finale ... la faccio volando ! Chiudo con il tempo di 3.06 , sono comunque contento anche se il mio obbiettivo era quello delle 2.45 /2.50.Nulla di male anche questa corsa del cielo l'ho portata a casa con un dislivello positivo di 1550e un 3100 totale. Gran pacco gara composto da  formaggio Casera , pizzoccheri, salame da un kg e caramelle artigianali  . Gran bella organizzazione ! Una bella doccia , un ottimo  pasto ristoratore  e torno a casa . Ci si rivede il prossimo anno ! 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna