Mercoledì, Gennaio 23, 2019

UNA NOTTE DA LEOPARDI - MONZA RESEGONE 2012

"Non c'è montagna più alta di quella che non scalerò…non c'è scommessa più persa di quella che non giocherò"..ognuno di noi Runners è partito con un obbiettivo nel cuore e sicuramente ognuno di noi lì voleva ESSERCI solo per il gusto di ESSERCI. Io parto grazie ad una promessa fattami da capitan Iugi ben 2 anni fa, un pazzo che dopo un mio 5:52 alla capanna, un ginocchio in un tutore, un malore al Prat di Rat, mi dice "Maru se la volessi rifare nel 2012 (già…perché ho dovuto saltare il 2011 per riprendermi) io la faccio con te, vorrei provare a farla almeno una volta con una donna in squadra". Il povero ignaro non sapeva ancora che poi se ne sarebbe ritrovate 2 di donne in squadra, domandandosi "forse" in quale razza di guaio si fosse ficcato.

Aveva scommesso su un cavallo zoppo e su una sostituzione dell'ultimo momento, che faceva di Silvia veramente un angelo sceso dal cielo per aiutarci…insomma più che due donne, eravamo due incognite.

Beh eccoci è il 23 giugno Anno Domini 2012, niente pioggia, l'Arengario è un alveare, ci raduniamo e ci si organizza con la squadra assistenza, rivelatasi poi fenomenale: Anna alla bicicletta con la minuteria pronto uso, Il Parra e Ale sulla CezzaMobile con bevande di ogni sorta, carboidrati in vari formati, bandierine e cartellonistica. E' il momento dei saluti agli amici, gli in bocca in lupo ai compagni di gara, ci avviciniamo alla pedana di partenza ed ecco squadra pettorale nr.19 "Iugi's Angels"… 3,2,1 via!

Capitan Iugi fa partire il suo GPS polarizzatore, scaldabrioches, cronocardiogluteofrequenzimetro, noi lasciamo i nostri spenti, non vogliamo sapere, tanto sarà lui a guidarci e ci mettiamo totalmente "nelle sue gambe", anche se la fatica è ovviamente tutta nostra. Dopo il Ponte dei Leoni tenere la sinistra e poi seeeempre dritto, è tutto quello che ci serve sapere. A Villasanta il mio piccolo Lukino Pasticcino mi batte il 5, mi carico e ci ricompattiamo con l'assistenza. Teniamo il passo di capitan Iugi, che la sa lunga e la squadra risponde. Fino al 20° km noi angeli abbiamo ancora margine di fiato x erudirlo sulle varie tecniche di depilazione come argomento di corsa e mentre noi ci trasformavamo km dopo km in veri runners, lui veniva sempre più spesso scambiato per EugeniA la cugina strana di tal Corbetta di Seregno, strappando all'eccezionale folto e caldissimo pubblico di quest'anno un BRAVA ad ogni angolo. Riusciamo persino a ridere sulla Sprite con rutto libero, che ci convince essere la tecnica vincente per reintegrarsi. La squadra assistenza non ci molla, ci monitora, ci incoraggia e ci foraggia e avanti ancora il passo è ottimo e ci facciamo forza fino al cambio indumenti di Calolziocorte, che decidiamo di effettuare dopo il ponte. Troviamo tutta la ns. attrezzatura bella pronta e un attimo per riposarsi, ci guardiamo, indossiamo le lampade frontali e sappiamo che è il momento di salire, comincia la parte maledetta della gara. Proseguiamo con tutte le forze che ci sono rimaste e mettiamo il 4x4, la corsa si fa a piccoli passi, ma non molliamo mai e dove ci alterniamo fra recupero e ripresa, Iugi è lì a farci da collante, ad affiancare prima una e poi l'altra tirando fuori il meglio che può dal nostro motore. Bici e Auto sempre presenti, neanche il nostro Staff molla e ce lo ritroviamo con grande sorpresa e gioia su a Erve, che raggiungiamo tornante dopo tornante, mentre ci cerchiamo sempre con gli occhi e con la voce e arriviamo finalmente insieme e ancora sulle nostre gambe ed eccolo il primo cancello, aumentiamo....e sti kazzi 3:57 :) !!!

Siamo gasati abbbbestia, ce l'abbiamo fatta, torna il sorriso! E' il momento per un tè caldo ben zuccherato, 1 crostatina al cioccolato, vabbè facciamo 2 che non si sa mai, cocacola che sgrassa e mi dico "Maru arriva il pezzo brutto, cerca di non starmi male adesso o qui va tutto in vacca" e lo Staff rimarca: "Uè bagai desciules, manca ancora il Prà di Rat, l'è minga finida!!!". Siamo pronti, riprendiamo la corsa, lo staff ci incoraggia e corre con noi fino al ponticello, credono nell'impresa che stiamo andando a compiere, ma manca ancora un bel pezzo e si deve dare ancora di più.

Qui i saluti, arriva un po' di forza con le rassicurazioni "è l'ultimo tratto…poi è fatta…andate a prendervi la capanna"…ora siamo solo noi tre al buio e la montagna è un gigante, le mie gambe quest'anno mi sembrano più corte, Silvia è a suo agio e capitan Iugi apre la pista! Indica i passaggi giusti, tende la mano per tirarci su di peso nei punti più difficili, combatte con qualche toporagno e sentiamo dai volontari "squadra 19, tutti e 3, squadra completa!!!" Che soddisfazione sentirlo, che carica…..siamo alla Bocchetta…siamo a buon punto, anche se il GPS ci ha abbandonati da un po'. Siamo stremati, il sudore cola dentro le maglie e dalla fronte, la mani si aggrappano alla terra, ma se fosse servito ci saremmo arrampicati coi denti. Quanta voglia di riuscire, quanto ho pensato ai compagni al mio fianco, alle persone che si erano così tanto adoperate, a Iugi che non l'aveva mai fallita e che non volevamo deludere, al bisogno che avevo quest'anno di arrivarci, ma tutto era perfetto, tutto era come doveva essere.

Sentiamo le voci, non è un miraggio, è la Capanna…eh già perché prima di vederla, quella "maledetta" la senti! Eccoci viene quasi da piangere, ma si riapre il sorriso, ci prendiamo per mano e stringiamo forte, varchiamo l'arrivo e ci possiamo stringere in un abbraccio che fa bene al cuore. E' un'emozione grandissima, c'è stima e onore per chi ha corso con te, c'è la gioia dell'arrivo, c'è amicizia, c'è orgoglio, c'è la fatica che diventa premio, c'è ancora la forza per un sorriso e una foto, c'è il benvenuto della montagna e c'è quello stato di grazia che sembra anestetizzarti e un tempo 5:26 che ci sbalordisce, che ci da qualcosa in più e che non ci saremmo mai aspettati.

Non è podio, ma per noi è la nostra vittoria, ci da la conferma di aver dato tutto quello che potevamo dare, cuore e gambe!

Qui Squadra 19, tutti e 3, completa…..ARRIVATI!

Maru, Silvia e Iugi

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna