Mercoledì, Gennaio 23, 2019

Treviglio, la corsa che non ti aspetti!

Mi aspettavo una corsa in campagna, però credevo di vedere uno scorcio del centro di Treviglio… Invece NO! Tutta la gara si è svolta tra la periferia e i campi. Di positivo il percorso in piano (a parte un leggero falso piano a ¾ di gara) che ha permesso a alcuni di noi di fare il personale: Maurizio, io, Matteo e Fred.
Ritrovo, fortunatamente, posticipato alle 07.20. Il kebab mangiato la sera precedente non mi ha certo aiutato a fare un sonno tranquillo. Non sono il solo: il Vava ha problemi con i fagioli messicani…

Arriviamo a Treviglio dopo che Fred ha organizzato un “giro turistico” a sorpresa. La scusa è stata data al navigatore, in realtà voleva farci conoscere i luoghi dove si appartava con le sue “amiche”.
La giornata si preannuncia calda, climaticamente parlando e non solo. Carlo, io e Maurizio puntiamo al personale.
Alla partenza si formano due gruppi: il primo composto da Vava, Carlo e Maurizio, il secondo da Fred, Clod, io, Salvatore e Roberto (Matteo l’abbiamo incontrato a fine gara).
Pronti via; subito dopo un paio di kilometri Fred, Clod e Salvatore allungano. Io e Roberto li lasciamo andare senza però mai mollare il contatto visivo.
Dal secondo ristoro (senza rendermene conto nel frattempo avevo perso Roberto) raggiungo prima Fred, poi Salvatore e infine Clod.
Al terzo ristoro, COLPO DI SCENA!!!!! intravedo la maglia di uno dei Runners… Le possibilità sono tre: Vava, Carlo o Maurizio… E’ il secondo, Carlo!
Subito dopo il ricongiungimento, purtroppo per me, non ce né più. Da questo momento entra in gioco la mia locomotiva Carlo con l’intento di farmi chiudere sotto all’ 1,40. Mi tira fino al 20° poi finisco completamente la benzina. La mia testaccia dura mi spinge in un ultimo sprint finale, chiudo la mia prova in 1,41,01. Personale raggiunto, obbiettivo mancato… Sarà per la prossima.
Alla fine contenti tutti, Vitto compreso che resta saldamento davanti a Carlo.

Alla prossima!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna