35 km Merate - Cornizzolo

  • Stampa

Quando ho letto il commento di Phil “cedo pettorale…” mi sono detto “perché no”… quando ero in salita al Cornizzolo, la domanda è tramutata in “chi me la fa fare?”, non ostante ciò, un'altra gara portata a casa! Sabato mattina grande festa dello sport a Merate, in piazza, dimostrazioni di varie disciplina e tanti runners che si preparano all’impresa. Ci domandiamo un po’ il perché del orario di partenza: prima coppia alle 12.30… le altre a seguire… con tutto il caldo di mezzogiorno… e in effetti, è una giornata  che si propone calda e soleggiata, e ci fa presentire che ci sarà da boccheggiare fra caldo e percorso. Siamo arrivati li trasportati da Cristina, una nostra Endoamica (Endomondo) che sarà anche lei nostro appoggio logistico.

Un bel gruppo del Runners Desio alle prese con i preparativi prima della partenza, Ka e Banana che ci seguiranno in bici per la logistica e per incoraggiarci. In primis, partono le nostre carissime Silvia ed Anna, a seguire, le restanti coppie, che purtroppo dovuto alla mia età di ormai mezzo secolo non riesco a ricordare l’ordine di partenza… si però, ricordo che davanti a noi, partono Lacry e Clod, che per un bel po’ di km terremo a vista, ma che dopo si sono dileguati. Io corro con Ciaci Moratti, grande amico dei Runners Desio ma appartenente alla Euroatletica 2002, perché all’ultimo momento Marco Maffeis ha preso la febbre e ha dovuto mollare.

Avrei dovuto seguire subito i consigli di Ciaci, grande montagnino, ed ex ciclista, che mi diceva di partire lento, fra i 5:50 e i 6:00 min/km… ma io ero gassato e partiti a meno di 5:00 pian piano, lui è riuscito a mettersi d’avanti per farmi rallentare e ripeteva “va che il Corni ce la fa pagare dopo”… così i primi 10 km della gara gli abbiamo corso ad una media di 5:25/5:30, e man mano che il percorso diventava più tosto, i seguenti 10 km a 5:45, per dopo rallentare ancor di più dovuto alla ripida salita.

Nel percorso ci spallano Max e Vito, e ormai al penultimo ristoro ci superano anche Mac e Sagarmata… li abbiamo tenuto sott’occhio per qualche km, ma dopo loro hanno visto d’avanti Lacry e Clod, ed è scattata la grinta che produce l’istinto assassino e si sono lanciati a prenderli. Più avanti li vedo anch’io, pero ormai siamo alla fine, loro sono un tornante sopra di noi, circa 700 mt. Più avanti, io da un pezzo che cammino e non ho la forza di corricchiare per andare a prenderli. Ciaci mi sprona, mi incoraggia, mentre lui, forte, fortissimo si diverte corricchiando su è giù mentre io arrivo… ma come fa!!!!??? Finalmente manca solo un km, ultimo strappo ma durissimo per la pendenza della strada, vedo un altro Endoamico, Tony che ci viene contro con la videocamera per fare un filmino degli ultimi metri e del arrivo, e così, con uno scambio di chiacchiere in più la allegria di ritrovarlo, mi fa dimenticare i primi crampi che si insinuano.

Ecco il traguardo, dolcissima discesina ed il tappetto rosso li che ci attende… Cristina e Sonia, fotocamere e telefoni in mano, registreranno gli ultimi metri della nostra impresa! E’ fatta! Siamo saliti sul Cornizzolo, io senza allenamento di montagna però con una grande voglia di arrivare, in questo caso la testa ha fatto tutto, e Ciaci portatore di una pazienza infinita, mi ha tirato su fino al traguardo.  Ci salutiamo con tutti i colleghi Runners Desio arrivati e vediamo con gioia arrivare le altre coppie che mancavano e ancora una volta tutte le coppie arrivate al traguardo, mentre alcuni altri partecipanti con “numeri alti” rimanevano per strada… Evviva i Runners Desio!

Voglio ringraziare a Ciaci che mi ha trascinato in cima con grande pazienza e ha accettato vestire la nostra divisa gentilmente prestata da Max. Grazie alla società che mi ha permesso di correre in una squadra mista, grazie a Ka, Banana per la assistenza durante il percorso… a Dona, Ester, Iugi, Renato e Daniela che ci hanno incoraggiato sul percorso, grazie anche a Phil e Bufalo che ci hanno ceduto i pettorali, e ovviamente a Cristina e Tony nostri Endofriends che hanno avuto la pazienza di aspettarci al traguardo, dopo averci dato il loro appoggio logistico. Per finire la meravigliosa giornata, si scende in trattoria, quella prima del cancello, dove facciamo una bella mangiata di polenta col cinghiale, coniglio e brasato. Un saluto e complimenti a tutti i Runnes Desio partecipanti. Alla prossima!!!